Biblioteca Comunale Flora una risorsa della Municipalità 3 , Comune-Municipalità trovino soluzioni ed alternative

Al Sindaco di Napoli
Luigi De Magistris
All’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli
Antonella di Nocera
All’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli Alessandra Clemente.

Oggetto : Inizio lavoro Istituzionale Comune-Municipalità per Individuare sede alternativa Biblioteca Flora
Tanti ragazzi e studenti universitari della nostra Municipalità 3, conoscendo la situazione che vive il Comune di Napoli di grande crisi e frequentando loro come luogo di studio la Biblioteca Flora in via Nicola Nicolini, sede in cui il Comune paga un fitto passivo e quindi un onere che a lungo andare potrebbe diventare sempre più difficoltoso per le casse, ci chiedono giustamente in anticipo soluzioni da trovare in modo congiunto affinchè non venga in futuro chiuso un centro di Cultura nel nostro territorio senza aver prima individuato una sede sempre in zona come giusta sostituzione.
In via Informale si era pensato di individuare una sala dell’Albergo dei Poveri da predisporre come nuova Biblioteca Comunale cosi da togliere un fitto passivo dalle casse del Comune di Napoli e creare un nuovo centro di aggregazione culturale per i giovani e gli studenti Universitari del nostro Territorio.
Penso che le Istituzioni chiamate in causa non possono tapparsi gli occhi e far finta di nulla per poi aspettare che il tempo ci faccia dire ”avevamo ragione noi” o ” noi l’avevamo detto”.
Ora ci sono tempi o modalità per agire e trovare una soluzione comoda per tutti, altre sedi di Proprietà del Comune di Napoli nella zona interessata per ora non se ne sono trovate, ma in un clima di collaborazione e di soluzione del problema, si può aprire una discussione sul tema in modo propositivo.
Fino a qualche anno fa il Ministro della Cultura che governava l’Italia diceva che con la Cultura non si mangia, io penso che con la Cultura si cresce e questa Città ha bisogno di crescere.
Ora l’ impegno vero e reale delle Istituzioni dovrà essere incentrato affinchè si trovi la migliore soluzione possibile per la Biblioteca Flora, il secondo impegno dovrà essere quello di aprire e dare vita al Punto lettura all’interno del Parco del Poggio che varie volte è stato inaugurato negli anni e tante altre richiuso, senza mai avere una funzionalità vera e strutturata per il Territorio.
Certi di un vostro riscontro , attendo notizie e risposte.
Distinti Saluti
Acampora Gennaro
Consigliere PD Municipalità 3

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...